I sogni influenzano ed esaltano la vita, ma non la definiscono.

I sogni sembrano reali fino a quando ci siamo dentro... Solo quando ci svegliamo, ci
rendiamo conto che c'era qualcosa di strano!
(Inception)

giovedì 22 marzo 2012

Magnifica presenza

 

Ieri sera sono andata al cinema con delle amiche. 
Il film scelto: Magnifica presenza di Ferzan Ozpetek.
L'unica soddisfatta: io.
Sebbene già all'intervallo le mie amiche avessero avuto commenti negativi in proposito, io mi sono gustata questo film dall'inizio alla fine.
La storia è questa: Pietro, catanese trapiantato a Roma e aspirante attore, riesce a trovare casa a Monteverde. Una casa grandissima che può permettersi, nonostante il suo umile lavoro (inforna i cornetti la notte).


L'inganno però viene subito a galla: la casa è già abitata. E da chi? Da una compagnia teatrale, scomparsa però nel lontano 1943 e ignara della sua dipartita. 


Pietro si troverà, quindi, ad aiutare questi 8 fantasmi e a scoprire la verità sulla loro morte. 
Si creerà un legame tra di loro bizzarro, ma, comunque, molto forte. 
Rilevante nel loro rapporto anche l'album di figurine di Pietro, a cui manca la rarissima figurina numero 1, rappresentante Garibaldi.


Il personaggio migliore dell'intero film è Pietro, interpretato dal bravissimo Elio Germano, che con questo ruolo mi conferma sempre di più il suo talento. Complimenti a lui anche per la calata siciliana.
Interessantissimo il finale: un primissimo piano su Germano che dura tutti i titoli di coda. 


Secondo voi chi è l'unica persona rimasta seduta in sala ad ammirare Elio Germano in una scena comunque molto impegnativa, dal momento che non c'era stacco di ripresa? 
Ovviamente io, l'unica e sola. 
Non sopporto la gente che, appena appare la prima riga dei titoli di coda, si alza di corsa, come se all'improvviso avessero chissà quali impegni urgenti...e se il film finiva dopo 20 minuti? Andavano via prima? Molti, così facendo, a volte perdono scene che vengono intervallate ai titoli di coda.
Chiudendo questa parentesi, torniamo al film.
E' una storia nuova nel panorama italiano e quindi anche per questo mi è piaciuta.
Ozpetek unisce dramma, commedia e anche un pizzico di paura.
Ci sono scene sentimentali e commoventi e momenti divertenti, come quella in cui Pietro prende per mano il fantasmino Ivan (un pacioccone!) e lo rimprovera per essere uscito di casa, davanti agli occhi increduli dei passanti. 
Oppure il provino di Pietro che segue i consigli dei suoi amici fantasmi, sconvolgendo non poco il regista (interpretato da Daniele Luchetti) e gli assistenti e facendo una colossale figura di merda.
Divertente e molto realistico il rapporto con la cugina/non cugina Maria.

 
Buffa ed allo stesso tempo inquietante la parte iniziale, ossia quando Pietro si rende conto che c'è qualcosa di sinistro, fino a che poi si ritrova faccia a faccia (e che faccia!!!) con questi strani personaggi.
C'è una scena che mi ha ricordato le mie esperienze notturne: uno dei fantasmi, osserva Pietro mentre dorme, chino su di lui; succede anche a me la stessa cosa, ma purtroppo non si tratta mai di un fantasma innamorato, bensì di personaggi abbastanza terrificanti.


Azzeccatissime anche le musiche  composte da Pasquale Catalano. Qui un assaggio.
In conclusione non mi sento di consigliare a tutti questo film, vista la reazione deludente avuta dalle mie amiche. Sapete com'è, non mi voglio prendere responsabilità. 
Quello che vi posso dire è questo: a me il film è piaciuto e anche tanto.


31 commenti:

  1. Si la cosa dei titoli di coda è alquanto strana, come se il cinema chiudesse da un secondo all'altro, dal momento in cui termina la storia..
    Riguardo il film per ora rimando la sua visione, sono un pò in sciopero con il cinema italiano:)

    RispondiElimina
  2. Stima totale per te, che come me, rimani a guardare tutti i titoli di coda!

    RispondiElimina
  3. AFFARI NOSTRI
    Infatti, anche a me dà la stessa impressione. E devi vedere che nervi quando si alzano e mi si mettono davanti (tipo ieri) e mica si spostano? Se lo vedrai, sarò curiosa del tuo parere.

    PESA
    La stima è reciproca allora. La mia prof all'uni ci disse che DOVEVAMO restare sempre ai titoli di coda, era un gesto di rispetto verso tutti quei nomi che hanno lavorato alla realizzazione del film, ma vallo a dire ai coglioni che sia alzano come avessero il culo in fiamme. :D

    RispondiElimina
  4. ma fa venire l' ansia? no perché ho già problemi con la notte in se ci manca solo l' idea dei fantasmi e siamo a posto...dormo in ufficio!
    anche io guardo tutto tutto...sopratutto se ho apprezzato qualche musica /canzone per leggere di chi era/e'
    ciao Meli

    RispondiElimina
  5. Mi è piaciuto moltissimo e sotto tuo consiglio sono andata a vedere anche "quasi amici". Che dire? Mi tocca passare da te per decidere che film andare a vedere ;) Ciao Melì

    RispondiElimina
  6. Sapessi quanto odio queste persone che poi non rispettano nè gli altri spettatori, nè il film e nemmeno i soldi che hanno speso per vederlo.

    RispondiElimina
  7. nel complesso sembra piuttosto promettente..

    RispondiElimina
  8. Credo di poter dire che i miei gusti somiglino più ai tuoi che a quelli delle tue amiche. Quindi me lo segno.
    Bacione! :-))

    RispondiElimina
  9. Dalla tua personale recensione, a me non dispiace affatto...
    ...tra parentesi, sai che la trama mi ricorda quella di "The others" con la Kidman ?!?

    Ps. ma la faccenda "fantasmi" non ti succedeva solo da piccola ? Devo aver capito male...

    Bacissimo, tesoro, buon weekend ^_^ !!!

    M@ddy

    RispondiElimina
  10. secondo me un film interessante..ancora riesco a vederlo ma provvederò

    RispondiElimina
  11. L'ho visto e mi è piaicuto. Vedo sempre i film di Ozpetek e questo è uno dei suoi migliori, quanto a Elio Germano lo ritengo uno dei più grandi attori italiani, un nuovo Volontè. Il film è originale, direi però che con "The Others" ci sono poche parentele: il discorso fantasmi è giocato più sul buffo e nostalgico, e meno sull'orrorifico.

    RispondiElimina
  12. sicuramente un film da vedere

    RispondiElimina
  13. A me Ozpetek piace moltissimo, ho visto diversi suoi film e quindi mi fido del tuo giudizio. Andrò a vederlo.
    Quanto a quelli che scattano ai titoli di coda, sono d'accordo con te, niente di più fastidioso.

    RispondiElimina
  14. Anche secondo me non ha molto senso "scappare dal cinema". E infatti non appena finiscono i titoli di coda e sono sicuro che sia finito il film mi piace rimanere seduto con la mia ragazza a discuterne, giusto il tempo che ci caccino!
    Un saluto

    RispondiElimina
  15. è ufficiale mi hai incuriosito già dalle prme righe :)

    RispondiElimina
  16. ps sono una tua nuova follower :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Benvenuta allora, spero ti troverai bene! :D

      Elimina
  17. S.
    No, tranquilla niente ansia, anzi...è distensivo e piacevole. Non sono fantasmi terrificanti, ti puoi spaventare giusto in quei minuti in cui compaiono per la prima volta. Poi ti affezioni!
    Ciauuu :D

    MARAPTICA
    Sono felice sia piaciuto anche a te, le mie amiche mi avevano demoralizzato ;) Passa quando vuoi, a me fa piacerissimo!

    NICK
    Bravissimo Nick, la vedo esattamente come te! :D

    MARCO
    Ovviamente sono curiosa di un tuo parere a riguardo, visto che io e te o ci troviamo d'accordo al 100% o totalmente in disaccordo! :D

    ZIO SCRIBA
    Ehehe, spero che stavolta sia come dici tu, altrimenti mi sentirei in colpa per averti consigliato un film che poi ti ha deluso. Baciotto!

    SOFFIO
    Buono a sapersi, mi fa piacere sapere di non essere l'unica ;)

    MADDY
    "The others" fa paura, questo fa piacere :D
    Eh, cara Maddy, soffro di allucinazioni notturne anche adesso. E' un disturbo del sonno a cui ormai sono abituata! ;D
    Buon weekend anche a te! :* smack

    LUIGI87
    Appena lo vedi, voglio sapere che ne pensi, eh! :)

    ALLIGATORE
    Ciao bentrovato da queste parti. E mi dai una bella notizia. E' piaciuto anche a te :D Condivido l'intero tuo commento. Grandeee!!!

    GIOVANNA
    Sì, decisamente da vedere!

    AMBRA
    Speriamo piaccia anche a te. Ozpetek raramente mi ha deluso.
    Dobbiamo creare una legge contro quelli che scattano ai titoli di coda eheheh!

    MARCELLO
    Ciao Marcello,
    felice del tuo passaggio. E del tuo commento che condivido! ;)

    ANTONELLA
    Ciao Antonella,
    sono felice di averti incuriosita. E' un film piacevole, almeno per quanto mi riguarda! :D

    RispondiElimina
  18. Carissima Valentina, questo film sarà sicuramente bellissimo, perchè ci sono molti attori italiani che mi piacciono molto, tra tutti Elio Germano, mi piace proprio come interpreta.
    Intanto, volevo dirti che da me c'è un premio per te!:)

    RispondiElimina
  19. Sto leggendo di tutto su questo film, da commenti entusiastici (miglior Ozpetek) a vere e proprie esecuzioni capitali (un disastro).
    Quello che ho capito certamente è che siamo davanti a un film colto (moltissimi riferimenti teatrali e cinematografici), forse pretenzioso, sicuramente molto diverso dai precedenti Ozpetek, cucina-camera da letto-gay-tradimenti-crisi generazionali.

    Non lo so, per simpatia mi fiderei di te ma ho terribilmente paura che potrei restare deluso.

    Intanto vediamo che succede a te con Sny, poi al limite ci cimento io con questo con uno a tua scelta.


    ciao sagomina :)

    RispondiElimina
  20. MARTA
    Sono felice che anche tu apprezzi Elio Germano (che ha origini molisane e quindi mi rende particolarmente fiera!).
    Tu mi premi e mi fai sempre tanto felice. Grazie di cuore :*

    OH DAE-SOO
    Quando un film procura reazioni così differenti è sempre un caso che mi affascina. Dal tuo commento vedo che sei anche molto intutitivo e la cosa mi piace! Bravo!
    Se lo guarderai voglio sapere da che lato ti porrai, mi raccomando. Io con Sny sono ancora in alto mare, devo chiedere aiuto a forze esterne :D
    Ciao simpaticUAN :)

    RispondiElimina
  21. Secondo me deve essere veramente divertente.. !

    RispondiElimina
  22. i film di Ozpeteck mi piacciono tutti, ma questo ancora non l'ho visto
    la tua opinione mi convince ad affrettarmi

    RispondiElimina
  23. OLIMPIA Sì, è davvero divertente :D

    PUPOTTINASi distanzia dagli altri suoi film, ma è bello ugualmente ;)

    RispondiElimina
  24. uhhhhh anche io voglio vederlo, anche se dal trailer mi sembra di capire che non si tratta del solito film alla ozpetec (che io amo peraltro). E anche io odio quelli che si alzano e se ne vanno al primo titolo di coda, spesso dopo c'è ancora un piccolo spezzone e mi diverto a pensare che loro se lo sono persi, cosi imparano a non avere un secondo di pazienza! Bel blog, lo seguirò!

    RispondiElimina
  25. QUEEN ZIT
    Benvenuta carissima! Sei la 120° ;)
    Sì, hai colto bene. Non è il classico film di Ozpetek, forse per questo alcuni sono rimasti delusi. Sono felice di trovare altri che la pensano come me sui titoli di coda :D

    RispondiElimina
  26. il film non l'ho visto quindi cazzeggerò solo sui titoli di coda :)
    io amo le musiche dei film e quindi i titoli finali per me sono un momento clou. e poi ho visto gente andarsene dai concerti prima dei bis... chissà mai che ci sia un terzo tempo o qualcosa del genere, no?
    in pratica, l'avrai capito, io vengo allontanato a forza dagli addetti del cinema che se ne vogliono giustamente andare a dormire...

    RispondiElimina
  27. METIU
    Io farei come te, peccato che a portarmi via ci pensino i miei amici. :) Magari la prossima volta andiamo io e te così sicuro tu non mi porti via ;D

    RispondiElimina
  28. ...vado questa sera e sono contentissima!!! ... capirai per me potrebbe essere pure uno schifo ma parto dal presupposto che è un film di Ozpetek e a prescindere mi piace.
    Penso che nel suo modo intrepretativo sia eccezionale!! Non saprei dirti quale dei suoi capolavori preferisco....Hai sentito com'è nata l'idea di questo film?
    ...Pare che un suo amico un giorno l'abbia chiamato al telefono e gli abbia raccontato di aver visto in casa una donna vestita di nero cha lo guardava e poi è sparita,un altro giorno una giovane ragazza vestita di bianco...come una sposa.
    Lui con superficialità ha risposto a queto sfogo sdrammatizzando e dicendo che doveva scopare di più all'amico.
    Stà di fatto che a distanza di poco tempo la signora delle pulizie ,la stessa che andava dal regista, ha abbandonato il lavoro in quanto spaventata da strani rumori...poco dopo hanno scoperto che in quella casa vivevano madre e figlia morte suicida durante la 2° guerra mondiale, si sono buttate da una finestra durante un bombardamento... ;) _marì Buona giornata

    RispondiElimina
  29. GIALLOSANMARINO
    Ciao Marì, grazie per il tuo commento e per avermi fatto conoscere com'è nato questo film, non lo sapevo :D
    Ovviamente spero ripasserai per farmi sapere se ti è piaciuto o meno. Aspetto... :D

    RispondiElimina

A te la parola...