I sogni influenzano ed esaltano la vita, ma non la definiscono.

I sogni sembrano reali fino a quando ci siamo dentro... Solo quando ci svegliamo, ci
rendiamo conto che c'era qualcosa di strano!
(Inception)

mercoledì 28 dicembre 2011

Alle poste c'è un mondo intero...

Oggi mi è toccato passare due ore buone alle Poste, ad ora di pranzo quindi a stomaco vuoto. Mi presento lì alle 13.30, sono la numero 126, guardo il monitor, sono a 110. Ok, sediamoci ad aspettare.
Tiro fuori il libro che sto leggendo in questo periodo, Kitchen di Banana Yoshimoto, ma...leggere alle Poste non è facile, soprattutto quando intorno a me c'è un mondo intero.
Sono sempre affascinata dalle persone, mi piace studiarle, e per ammazzare il tempo mi sono iniziata a guardare intorno.
C'era una signora con due bambini, maschio e femmina, bambini per modo di dire, erano dei piccoli selvaggi. Hanno messo a soqquadro le poste e la mamma, e da qui si capisce il tutto, non li rimproverava minimamente mentre loro prendevano i giochi, suonavano la batteria, offendevano i presenti: ad una signora la bambina ha detto "Tu hai 100 anni?". La mamma non faceva niente di niente, tranne quando la cassiera, attirata dallo schiamazzo di Tarzan e Jane, si è avvicinata alla signora per richiamarla al suo dovere di genitore! Eh sì, a quel punto ha fatto proprio la mamma, con il dito rivolto verso i suoi occhi ha detto: "Guardami" verso la figlia scalmanata ed ha provato a fare uno sguardo da dura. Tempo 5 minuti i figli stavano di nuovo distruggendo l'ufficio postale. E quando sono andati via, la batteria continuava a suonare e sono andata ad avvisare la cassiera, che è venuta a riorganizzare il tutto.
In tutto ciò la signora accanto a me, infastidita dal comportamento di Tarzan e Jane, mi faceva la telecronaca in diretta dei comportamenti dei due, aggiungendo "Che maleducazione" ogni 3 secondi e chiedendosi dove fosse il cervello della mamma.
Poi c'era il signore saputello, quello non manca mai. A 3 gli dicevamo una cosa riguardante le poste e lui affermava il contrario. Ho dovuto insistere sulla cosa dicendo che mia madre è impiegata alle poste, solo allora si è convinto! E poi giocava a fare il simpatico con battute assurde, ma non gli è riuscito.
Ecco poi la signora che interroga i presenti sul numero della prenotazione.
Ed intanto il tempo passa ed i numeri NO!
Poi c'era la signora furbissima che passa avanti facendo perdere tre quarti d'ora alla legittima proprietaria della prenotazione.
C'erano gli immobili che aspettavano in piedi il loro turno e persone vaganti che giravano tra i vari libri e cianfrusaglie varie: una ragazza ha preso un libro e leggeva muovendo le labbra, forse per concentrarsi meglio.
Dei conoscenti, con cui non ho mai scambiato mezza parola, mi si sono seduti accanto e mi hanno raccontato vita morte e miracoli.
Alle 14.40 siamo a 123...tra poco tocca a me!!!
Arriva poi una signora e piano piano mi inizia a parlare. Nemmeno quando è arrivata la mia collega la smetteva di parlare. Ringrazio comunque la mia collega per avermi procurato un pacchetto di tarallini perché alle 15, a stomaco vuoto, stavo letteralmente morendo di fame.
Finalmente 126...sono io, 30 secondi di operazione per 2 ore di attesa, non male, davvero non male!

Più che alle poste credo di essere stata al cinema, e che cinema!!!


36 commenti:

  1. detesto le poste con tutto il cuore :P

    RispondiElimina
  2. non sopporto andare alla posta le persone aspettano e loro tranquillamente si vanno a prendere il caffe

    RispondiElimina
  3. èh si.. le poste sono sempre fonte di estrema disperazione -_______- infatti cerco di andarci sempre accompagnata o in momenti "morti" sperando che ci sia poca gente (peccato che siano tipo 2 a l' anno XP).. e confermo di incotrare sempre personaggi come quelli che hai descritto te XD sono un classico!!!! ma i peggio sono i bambini maleducati/genitori degeneri e menefreghisti (ora che stò lavorando nel reparto bambini di Zara non puoi immaginare quanti ne vedo T_T) e chi ti si avvicina e attacca bottone anche se palesemente non richiesto -____________- li odio!!!!


    ps. bellissima Banana Yoshimoto!! la adoro :D "Kitchen" è davvero un bel libro, ottima scelta ;D proprio ieri sera ho cominciato "High & Dry. Primo amore", l' hai letto :)?

    RispondiElimina
  4. no ragazzi! le poste sono fantastiche!!!altro che cinema! a me basta entrare e mi sembra di essere in un mondo parallelo e in quei tre nanosecondi tiro giù il rosario!!!

    RispondiElimina
  5. Per le poste nutro un odio incontenibile.. l'unico ufficio in cui la fila non scorre MAI.
    Per quanto riguarda i bambini..molti sono selvaggi sul serio, li mandano a scuola e le mamme e i papà PRETENDONO da noi, poveri insegnanti, i miracoli.
    Baci Melindissima :)

    RispondiElimina
  6. *ISABEL
    Credo che il 99,9% le odi, ma si può trovare anche il lato positivo, come ho fatto io ieri, che alla fine mi sono divertita, fame a parte!

    *DONATA
    Ehehe, le poste sono uguali su tutto il territorio italiano :)

    *PAVONA
    Vedo che comprendi alla perfezione il mio posto! :)
    Comunque "Kitchen" è il primo libro della Yoshimoto che leggo, questo che dici tu me lo segno :)

    *NINA
    Ahahahaha, grande Nina, hai capito il vero senso delle poste :P

    *NEWMOON
    Aiuto sì, soprattutto andandoci a pranzo a stomaco vuoto!!!

    *GRACE
    Eh, povera Greis quanto ti capisco! Certi individui non sono proprio fatti per diventare genitori, ma facendo figli, poi sono caxxi degli insegnanti :) Baci a te Greissima :)

    RispondiElimina
  7. Mi piace il tuo modo di raccontare ...mi sembrava di essere sulla panca e sbuffare...
    ciao mela Melinda..pronta per la grande serata di capodanno?

    RispondiElimina
  8. *MATTADA
    Grazie :D Anche se ti ho fatto ritrovare in una situazione scomoda :)
    Quest'anno quasi quasi faccio un capodanno alternativo e me ne vado a dormire...hihihi, no, vedo un po' come va, niente programmi!!! :)

    RispondiElimina
  9. Ne so qualcosa, letteralmente incredibile. Solo in Italia...Ripassa da me quando vuoi, nuovo post ;)


    WWW.PSICOLOGICAMENTEINRETE.BLOGSPOT.COM

    RispondiElimina
  10. di solito se devo e sottolineo devo proprio andare alla posta ...mi organizzo,con :
    cesto da picnic, fiori di Bach, libri, riveste e sacco a pelo e Santa pazienza ....
    oppure mando la vittima di turno ahahahah
    ciao Mela mangiucchiata ;)

    RispondiElimina
  11. MAH, VIA MAIL MI ARRIVANO DOPPI COMMENTI OGGI o_O

    *CELYNE
    Tutti prima o poi si scontrano con la realtà delle poste :) Passo subito da te!

    *S.
    Ci vuole tutto l'occorrente in effetti! Il cesto da picnic mi sarebbe stato davvero utile a dirla tutta!
    Ciao S., mangiamo mia cugina Marlene, va, che è meglio (per me) :)

    RispondiElimina
  12. "Tu hai 100 anni?" però mi ha fatto troppo ridere :D
    Ma davvero un secolo ci si impiega alle poste!
    Per fortuna, da quando le bollette si possono pagare anche con Lottomatica, non ci vado quasi più, però perdermi certe scene un po' mi spiace :)

    RispondiElimina
  13. *JAY
    Devi vedere come se la rideva la signora a cui l'ha detto!!!
    Fortunato tu che non vai, però è vero, ti perdi queste scene ed è un peccato ;)

    RispondiElimina
  14. Ciao mio nuovo amico!
    È sempre il benvenuto ... non preoccuparti per la traduzione, che a poco a poco capiscono ... LOL ...
    Spero che tu abbia un felice anno nuovo e ci vediamo nel 2012 ... Sono sicuro che il mondo non finisce qui!
    abbracci
    Lhú Weiss

    RispondiElimina
  15. gli sms più inutili della mia vita li ho spediti stando in coda alle poste.
    per capodanno ti consiglio di andare alle 18 del 31 a spedire una raccomandata e vedrai che alla mezza si stappa e parte il trenino agli sportelli.
    buon anno
    metiu

    RispondiElimina
  16. sono scene che ahimè si ripetono un po' ovunque.. se posso evito di andarci. mitttica melindaaaa

    RispondiElimina
  17. *LHU
    Grazie e buon anno anche a te!!! :)

    *METIU
    Ahahahahaha!!! Immagino che fior fiore di sms ti saranno usciti :)
    Grazie per il consiglio, ma preferisco "treneggiare" comodamente a casa mia!!! Per quest'anno basta con le poste!!!
    Buon annissimo Metiuuuu!!!

    RispondiElimina
  18. *FULVIO
    Eh, se posso evito anche io! Il problema è che spesso delegano me e non posso farmi indietro!!!
    Mitttico TU :)

    RispondiElimina
  19. meno male che avevi un ottimo libro a farti compagnia.... in quei posti se non ci si porta un libro il tempo non passa mai e diventa un incubo ed uno stress...

    BUON 2012 !!!

    RispondiElimina
  20. Sempre un libro nella borsa quando c'è da fare coda! Anzi, sempre un libro nella borsa in ogni caso: non si sa mai che capiti un'attesa inattesa (paronomasia)!
    Quanto odio pure io i signori saputelli e i furbastri che "devono solo chiedere una cosa veloce" ! Me n'è capitato uno giusto prima di queste vacanze, e una volta ottenuta l'informazione, cercava di farsi perdonare con uno spirito di patata! Poverino, io non avevo neanche fretta: mi faceva quasi tenerezza xD

    buon 2012 carissima, ci sentiamo presto! :-)

    RispondiElimina
  21. Realmente, o tempo vai passando, passando e nossa vez nunca chega. Isso dá raiva, é uma demora...

    Adorei seu blog. Lógico que não poderia deixar de segui-lo. Aproveito para lhe convidar à conhecer meu site e se gostar, segui-lo.

    Fashion World Feminino | Fan Page | Twitter

    Beijinhos!!!

    RispondiElimina
  22. *PUPOTTINA
    I libri spesso sono un'ancora di salvezza! Buon anno a te! :D

    *MARCO
    Bravo, io ne porto sempre uno con me e le uniche volte che l'avevo dimenticato a casa sono stata ore ad annoiarmi, per esempio per due giorni di fila mi sono ritrovata al pronto soccorso, per ore, in sala d'attesa ed il libro campeggiava beato sul mio comodino! Grrr!!!
    Buon 2012 a te caro Marco, a presto!!!

    *GLEYCE
    Obrigado, eu estou feliz com o seu comentário.
    Agora vou para retribuir a visita de vocês:)

    RispondiElimina
  23. 16 numeri in due ore?? :O
    cmq tranquilla purtroppo i genitori di oggi vorrebbero essere educati prima di educare :(

    RispondiElimina
  24. Un 'contenitore antropologico' niente male, le poste! :)
    Davvero la bimba ha domandato alla signora se avesse 100 anni???!!! Uhahahahah... :P
    Buon 2012!!!

    RispondiElimina
  25. Vi auguro un Felice Anno Nuovo pieno di pace, amore, prosperità e buona salute.

    Fashion World Feminino | Fan Page | Twitter

    Baci!

    RispondiElimina
  26. Tanti cari auguri di un felice 2012,cara Melinda :)Che sia ricco di musica,libri e bei film !

    RispondiElimina
  27. buon anno che sia ricco di gioie

    RispondiElimina
  28. *MICHIVOLO
    16 numeri, ma solo perché qualcuno ha rinunciato, eh! E se i genitori vogliono essere educati stiamo proprio a posto :D

    *VINCE
    Mi piace "contenitore antropologico", lo riutilezzerò di sicuro! :)
    Sì, ho sentito prima le risate della signora e poi ho capito la domanda :D E meno male che era una signora alla mano!!! Buon 2012 a te caro Vince!

    *GLEYCE K
    Feliz ano novo para você também! :)

    *BLACKSWAN
    Non potevi farmi augurio migliore!!! Graaazieee!!! Ricambio lo stess augurio per il tuo 2012!

    RispondiElimina
  29. *GIOVANNA
    Grazie Giovanna, tanti auguri per un 2012 speciale! :)

    RispondiElimina
  30. L'unica consolazione in un puttanaio simile è proprio essere persone come noi, cioè capaci di considerarlo un film, un documentario antropologico, o materiale da racconto... :)
    (A certi marmocchi, poi, e ai loro genitori, gioverebbero tanto i robusti calcinculo del remake del Grinta, che mi son visto l'altra sera...)

    Felice Anno, Amica mia!!

    RispondiElimina
  31. *ZIO SCRIBA
    Un vero e proprio documentario, quanto hai ragione!!!
    Per i robusti calcinculo ci stiamo attrezzando :)
    Grazie amico mio!!!

    RispondiElimina
  32. L'ultima volta che sono stato alla poste ho pensato di essere in un mondo surreale :-)

    RispondiElimina
  33. *FERRUCCIO
    Allora mi puoi capire benissimo! :D

    RispondiElimina

A te la parola...